3 Aprile 2019, WE R FOOD experience in Porta Nuova a Milano, per la presentazione di una edizione speciale della birra premium Alhambra Reserva 1925. Un evento esclusivo organizzato grazie al supporto dell’agenzia creativa Madhouse per presentare le singolari bottiglie realizzate dal talentuoso artista di fama internazionale Alan Sastre. Alhambra on Canvas è stata un’ occasione frizzante per raccontare i valori di un brand che ama reinventarsi, ma sempre in nome dell’artigianalità.

Durante l’evento sono state presentate altre installazioni a cura di quattro makers contemporanei italiani, con opere uniche sempre realizzate sul filone dell’artigianalità.
Odd Garden, uno studio di design specializzato nella progettazione “green”, ha esposto “Estate di fine millennio” un’opera costituita da strutture poligonali in legno, che hanno ospitato composizioni vegetali per creare un angolo di verde che richiama i giardini del palazzo di Granada.
Geometrie e Natura di Rotalab è nata dall’utilizzo di legno grezzo per dare forma a sedute ed appoggi che richiamano la natura ed invitano alla meditazione.
Inner light bubbles è la struttura che l’ Associazione culturale Orthographe ha composto con raggi laser, deviati da prismi e specchi, per incastonare la bottiglia di Alhambra Reserva 1925.
GB ha creato “The story of the wishing well, a message in a bottle, and the public The Flamingos Fountain”. Ispirandosi alla Fonte dei Leoni della fortezza dell’Andalusia, non ha voluto rappresentare la fierezza di quegli animali regali ma l’ha sostituito con i fenicotteri rosa, più unconventional e tipici della nostra società contemporanea. L’installazione ha coinvolto il pubblico in un percorso volto a esprimere desideri e liberare sensazioni.

WE R FOOD ha per l’occasione ideato una selezione di 5 finger food dedicata all’iconica bottiglia del 1925, extra lager, fermentazione a bassa temperatura. Una selezione che trae ispirazione dall’analisi gustativa e olfattiva della birra spagnola. Quando assaporerai il suo sapore, percepirai le note di cereali tostati e caramello controbilanciati da un gusto medio amaro. Queste note svaniscono per dare spazio a sapori più complessi: miele, arancia e un tocco di liquirizia.